Spaghetti panna e prosciutto

Piatto per CARNIVORI

spaghetti panna e prosciutto

  • Difficoltà: 2 su 5
  • Origine: Italia 
  • Quando si prepara: quando non sei a dieta
  • Come si gusta: con un buon vino rosso

Tempo di preparazione0
Tempo di cotturacirca 9 minuti
Ingredienti4 persone
spaghetti350g
panna da cucina200g
prosciutto cotto a cubetti200g
formaggio parmigiano grattugiato50g
aglioun dente
salviauna foglia
lattemezzo bicchiere
olio evoqb
pepe biancoqb
saleqb

Preparazione:

  1. In una pentola alta mettere a bollire abbondante acqua salata.
  2. In un pentolino aggiungere un filo d’olio e il dente d’aglio in camicia (senza sbucciarlo) schiacciato. Accendere a fuoco dolce e lasciar rosolare per un paio di minuti.
  3. Togliere l’aglio e aggiungere la foglia di salvia, la panna, il parmigiano grattugiato (lasciarne un po’ per condire) e la foglia di salvia. Lasciare cuocere a fuoco dolce per circa 5 minuti. Mescolare di tanto in tanto.
  4. Intanto versare gli spaghetti nell’acqua bollente e lasciare cuocere per il tempo indicato dalla confezione.
  5. Aggiungere il latte e il prosciutto a cubetti, aggiustare di sale e pepe bianco. Lasciare sul fuoco ancora per 5 minuti. Mescolare di tanto in tanto.
  6. Scolare gli spaghetti.
  7. Unire la salsa di panna e prosciutto agli spaghetti.
  8. Servire spolverando il piatto con del formaggio grattugiato e a piacere un filo d’olio a crudo.

NOTA: Nella foto di questa ricetta vedere degli spaghetti integrali. Ho usato quelli per sentirmi meno in colpa, visto che la panna non è proprio leggerina… ma quanto è buono pero’ sto piatto…

Vellutata di asparagi

VEGETARIANO 🌱

vellutata di asparagi

  • Difficoltà: 2 su 5
  • Origine: Italia 🇮🇹
  • Quando si prepara: Quando fuori fa freddo
  • Come si gusta: in una ciotola sul divano, con il plaid e la tua serie favorita

Tempo di preparazione10 minuti
Tempo di cottura20 minuti
ingredienti8 persone
acqua900ml
burro110g
asparagi450g
patateuna di grandezza media
porri2
panna da cucina200ml
saleun cucchiaino
olio evoun filo

Preparazione:

  1. Pelare la patata 🥔 e tagliarla a cubetti e mettere da parte.
  2. Lavare e tagliare gli asparagi a pezzetti e mettere da parte.
  3. Affettare i porri (solo la parte bianca) e mettere da parte.
  4. In una pentola ampia e alta versare il burro 🧈 e i porri affettati. Cuocere a fuoco lento per 2 minuti.
  5. Aggiungere l’acqua e la patata tagliata a cubetti e gli asparagi fatti a pezzetti, portare a ebollizione e cuocere per 15 minuti a fuoco medio. Mescolare di tanto in tanto.
  6. Aggiungere la panna e il sale 🧂. Cuocere altri 2 minuti.
  7. Versare il composto in un frullatore e frullare tutto fino ad ottenere una crema omogenea.
  8. Versare su un piatto o una ciotola, condire con un filo d’olio a crudo e servire.

NOTA: l’asparago è una verdura che fa benissimo alla salute, è antiossidante, anticellulite, protegge la pelle e ti fa andare al bagno. Non bisognerebbe mai farlo mancare nella dieta, almeno tra marzo e maggio.

Tagliatelle fresche, pomodorini e menta

VEGETARIANO 🌱

Tagliatelle fresche menta e pomodorini

  • Difficoltà: 5 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando si prepara: d’estate
  • Come si gusta: con un vino rosso, ma anche la birra va bene
Tempo di preparazione1 ora
Tempo di cottura10 minuti

Ingredienti4 persone
Per la preparazione delle tagliatellesegui la mia ricetta della pasta fresca all’uovoPasta fresca all’uovo
Per il condimentopomodorini400g
mentauna decina di foglie
scorza di limonemezza
olio, sale, pepeq.b.

Preparazione:

  1. Preparare l’impasto per le tagliatelle seguendo la mia ricetta su questo link
  2. Lavare e tagliare i pomodorini a metà
  3. Lavare e asciugare le foglie di menta. Arrotolarle e affettarle delicatamente.
  4. Cuocere le tagliatelle in acqua bollente e salata. Scolare.
  5. Unire i pomodorini, la menta. Aggiustare di sale. Mescolare.
  6. Servire, spolverando con la scorza di limone grattugiato.

NOTA: Questo piatto è un piatto fresco e moderno. Le tagliatelle all’uovo potrebbero sembrare un po’ pesantucce, ma la menta e il limone gli danno quella freschezza giusta, che ti fa dimenticare della bilancia.

Farro al pesto di sedano

VEGETARIANO 🌱

Farro al pesto di sedano

  • Difficoltà 3 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando di prepara: con il bel tempo
  • Come di gusta: da soli, ma anche in compagnia

Tempo di preparazione10 minuti
Tempo di cotturacirca 20 minuti
Ingredienti4 persone
Per il Farro
farro350g
cipollamezza
olio evoun cucchiaio
sale, pepeq.b.
Per il Pestosegui la mia ricettaPesto di Sedano

Preparazione:

  1. Versare il farro un una pentola, ed aggiungere acqua 3 volte la quantità di farro.
  2. Tagliare la cipolla in 2 o in 4 e aggiungerla alla pentola.
  3. Aggiungere un pizzico di sale e l’olio.
  4. Accendere il fuoco a fiamma alta e appena bolle abbassare la fiamma per far sobbollire il farro.
  5. appena l’acqua evapora del tutto, spegnere il fuoco, pepare leggermente e mettere da parte.
  6. Preparare il pesto di sedano seguendo la questa ricetta
  7. Unire il pesto al farro e mescolare bene.
  8. Spolverare con del formaggio grattugiato e servire

NOTA: Il pesto di sedano si può fare per non buttare le foglie di sedano in quanto per tutte le ricette dove c’è il sedano, viene quasi sempre usato solo il gambo. Il farro invece è una buona alternativa al riso.

Pastasciutta

VEGANO 🌱

Pastasciutta

  • Difficoltà: 1 di 1
  • Origine: Italia 🇮🇹
  • Quando si gusta: sempre!
  • Come si gusta: con un bel vino rosso

Tempo di preparazione: 2 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti circa

Ingredienti4 persone
350gpasta di semola
450gpassata di pomodoro 🥫
4 fogliebasilico 🌿
Mezzacipolla 🧅 bianca
un pizzicozucchero (o una foglia di alloro)
q.b.Sale 🧂, olio evo

Preparazione:

  1. In una pentola mettere a bollire abbondante acqua.
  2. In una padella versare un filo d’olio.
  3. Tritare la cipolla e aggiungerla all’olio. Accendere il fuoco a fiamma dolce. Soffriggere per qualche minuto.
  4. Aggiungere la salsa di pomodoro, aggiustare di sale e mettere un pizzico di zucchero per togliere l’acidità (o una foglia di alloro). Mescolare e lasciare cuocere.
  5. Appena bolle l’acqua, aggiungere il sale e versare la pasta. Mescolare. Lasciare cuocere per il tempo indicato (circa 10 minuti)
  6. Quando la pasta è cotta, spegnere tutti i fuochi, anche quella del sugo e scolare la pasta. Versarla nella padella, aggiungere il basilico rotto con le dita e mantecare qualche secondo.
  7. Servire caldo. (In una versione non vegana si può spolverare con un po’ di formaggio grattugiato).

NOTE: Pur esistendo già da prima, “solo” nel ‘900 questa preparazione prese il nome di pastasciutta, che in realtà indica qualsiasi preparazione a base di pasta. Il termine “asciutta” veniva dato proprio alla pasta una volta scolata. Il termina stesso “pasta” prima era solo “spaghetti” e poi, sempre nel ‘900, nacque il termine “maccheroni”. La preparazione classica della pastasciutta era, ed è la semplice salsa al pomodoro.

Ravioli di carne fatti in casa burro e salvia


  • Difficoltà: 5 su 5
  • Origine: Italia 🇮🇹
  • Quando si prepara: nelle occasioni di festa
  • Come si gusta: in compagnia della famiglia e/o degli amici

Tempo di preparazione: 2 ore

Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g di pasta fatta in casa (vedi la ricetta cliccando su questo link
  • 200g di carne tritata
  • 35g di formaggio grattugiato
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 2 noci di burro
  • 20 foglie di salvia
  • Sale qb
  • Pepe bianco qb
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio evo qb

Preparazione:

  1. In una padella versare un filo d’olio e l’aglio schiacciato. Fare rosolare per alcuni minuti.
  2. Togliere l’aglio e versare la carne. Lasciare rosolare a fuoco vivo per una decina di minuti (finché l’acqua generata dalla carne si sia asciugata completamente).
  3. Sfumare con il vino per 2 minuti.
  4. Spegnere la fiamma e versare il formaggio grattugiato.
  5. Prendere le sfoglie di pasta fresca e adagiarle su una spianatoia infarinata. Tagliarle a triangoli di circa 3 cm per lato.
  6. Al centro di metà dei quadrati mettere un mucchietto di carne.
  7. Con le dita o un pennellino, bagnarlo nell’acqua e passarlo sui bordi con le dita.
  8. Chiudere i ravioli con l’altra metà dei triangoli e premere bene i bordi con le dita.
  9. In una pentola mettere a bollire abbondante acqua salata.
  10. Lavare la salvia, asciugarla bene e tritarla.
  11. Quando l’acqua bolle versare i ravioli 🥟 e cuocerli per circa 6 minuti.
  12. Scolare i ravioli tenendo mezzo bicchiere di acqua di cottura e riversare i ravioli nella pentola.
  13. Aggiungere il burro e la salvia tritata, mescolare bene. Se risultasse troppo secca aggiungere un po’ d’acqua di cottura.
  14. Servire con una spolverata di formaggio grattugiato.

Pasta fresca menta e limone


  • Difficoltà: 2 su 5
  • Orgine: nella mia mente questa mattina 🙂
  • Quando si prepara: in estate sarebbe l’ideale, ma va bene sempre
  • Come si gusta: sotto il sole e con un vino leggero 🙂

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 5 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g di cavatelli (o qualsiasi tipo di pasta fresca)
  • 20 foglie di menta
  • la scorza di un limone
  • uno spicchio d’aglio in camicia
  • olio evo qb
  • sale qb
  • una noce di burro

Preparazione:

  1. In una pentola versare dell’acqua, salarla e portarla a ebollizione.
  2. In una padella, versare un filo d’olio e aggiungere lo spicchio d’aglio schiacciato. Far rosolare a fiamma bassa per qualche minuto.
  3. Lavare, asciugare e tritare la menta, lasciando un ciuffetto per decorare il piatto e mettere da parte.
  4. Tagliare la scorza del limone (solo la parte gialla), tritare anch’essa e mettere da parte.
  5. Togliere l’aglio dalla padella, spegnere il fuoco e versarci la menta e la scorza del limone (lasciandone un pizzico da parte). Mescolare.
  6. Versare la pasta fresca nell’acqua bollente e cuocerla (in genere si cuoce in 4/5 minuti).
  7. Appena la pasta fresca è cotta, scolare, tenendo da parte mezzo bicchiere di acqua di cottura.
  8. Versare la pasta nella padella, versare l’acqua di cottura precedentemente messa da parte e la noce di burro.
  9. Mescolare bene tutti gli ingredienti.
  10. Servire spolverando sul piatto un po’ di scorza di limone tritata e un ciuffetto di menta.

NOTA: Se sei amante del limone, nulla ti vieta di spremerci sopra anche il limone stesso e non usare solo la scorza. Fallo pero’ appena versi la menta e la scorza in padella, cosi un po’ evapora mentre l’olio è ancora caldo. Se vuoi gli puoi anche spolverare sopra del pecorino o del parmigiano, ma personalmente credo che verrebbe un po’ coperto il suo gusto vivace.

Capelli d’angelo aglio, olio e peperoncino

capelli d’angelo aglio olio e peperoncino
capelli d’angelo aglio, olio e peperoncino

  • Difficoltà: 4 su 5
  • Origine: Italia 🇮🇹
  • Quando si prepara: quando ne hai voglia
  • Come si gusta: con un vino rosso, ma anche la birra va bene

Tempo di preparazione: 1h

Tempo di cottura: 5 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g di capelli d’angelo fatti in casa. Per la ricetta della massa segui questo link
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Peperoncino in polvere qb
  • Sale qb

Preparazione:

  1. Stendere la pasta in modo tale da ottenere delle sfoglie (vedi ricetta della pasta fresca).
  2. Passare le sfoglie nell’apposito attrezzo ed ottenere così la forma a “capelli d’angelo”.
  3. Mettere a bollire in una pentola dell’acqua salata e versarci i capelli d’angelo.
  4. In una padella versare l’olio, accendere la fiamma 🔥 e aggiungere lo spicchio d’aglio schiacciato.
  5. Dopo 5 minuti spegnere tutti i fuochi, scolare la pasta e versarla nella padella con olio e aglio; aggiungere il peperoncino e mescolare.
  6. Togliere l’aglio e trasferire su un piatto da portata.
  7. Spolverare con altro peperoncino e servire.

NOTA: ovviamente si possono usare anche gli spaghetti, se non avete voglia o non avete tempo. Ma se vi capiterà almeno una volta di provare a fare anche questo piatto con la pasta fresca non ve ne pentirete di certo.

Ravioli di carne fatti in casa al sugo

Ravioli di carne fatti in casa al sugo

  • Difficoltà: 5 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando si prepara: La domenica (c’è un po’ di lavoro da fare)
  • Come si gusta: con un buon vino rosso

Tempo di preparazione: 2 ore

Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti per 2 persone:

  • 200g di pasta fatta in casa (vedi la ricetta cliccando su questo link)
  • 200g di carne tritata (meglio se è di scamone)
  • mezza carota
  • mezza cipolla
  • mezzo gambo di sedano
  • 35g di formaggio grattugiato (grana padano)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale qb
  • pepe qb
  • olio evo qb
  • 300g di salsa di pomodoro
  • una foglia d’alloro
  • uno spicchio d’aglio

Preparazione:

  1. Lavare e tritare la carota, la cipolla e il gambo di sedano molto sottilmente.
  2. In una padella versare un filo d’olio e versarci le verdure tritate. Accendere la fiamma e soffriggere a fuoco medio per 5/6 minuti.
  3. Versare ora la carne tritata e continuare a soffriggere per altri 5 minuti, mescolando bene.
  4. Versare il vino e sfumare a fiamma viva per 2 minuti.
  5. Spegnere la fiamma e versare il formaggio grattugiato. Mescolare bene per amalgamare il tutto. Mettere da parte.
  6. Prendere le sfoglie di pasta fresca e adagiarle su una spianatoia infarinata. Tagliarle in quadrati di 2 o 3 cm per lato.
  7. Al centro di metà dei quadrati mettere un mucchietto di carne.
  8. Con le dita o un pennellino, bagnarlo nell’acqua e passarlo sui bordi di ciascun quadrato.
  9. Chiudere i ravioli con l’altra metà dei quadratini, chiudendo bene i bordi con le dita.
  10. In una pentola mettere a bollire abbondante acqua salata.
  11. In una padella (può essere usata la stessa sulla quale si è preparata la carne), versare un filo d’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato. Accendere il fuoco e lasciare soffriggere l’aglio per 2/3 minuti.
  12. Versare nella padella la salsa di pomodoro e la foglia d’alloro. Salare e pepare.
  13. Intanto buttare i ravioli nell’acqua bollente e cuocerli. Mescolare spesso.
  14. Quando i ravioli sono cotti, versarli nella padella con la salsa. Spegnere il fuoco, togliere l’aglio e mescolare per amalgamare bene tutto.
  15. Servire in un piatto da portata spolverando con del pepe.

NOTE: Sapevate che il raviolo è nell’elenco del P.A.T.? Il PAT è un elenco ufficiale di prodotti agroalimentari tradizionali italiani (cioè una garanzia di italianità). L’elenco fu istituito dal ministero delle politiche agricole alimentari e quest’anno (il 2019) il record lo detiene la Campania con ben 531 specialità registrate. (fonte wikipedia).

LE MANI IN PASTA

Pasta fresca all’uovo

farina a fontana
farina a fontana

  • Difficoltà: 5 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando si prepara: la domenica (c’è un po’ di lavoro da fare)
  • Come si gusta: in mille e uno modi

Tempo di preparazione: circa un’ora

Tempo di cottura: 5/6 minuti

Ingredienti per 2 persone:

  • 50g di semola di grano duro
  • 150g di farina 00
  • un cucchiaio d’olio evo
  • 2 uova intere
  • un pizzico di sale

Preparazione:

  1. In una spianatoia versare le farine a “fontana”.
  2. rompere al centro le uova e versare l’olio e aggiungere il sale.
  3. con una forchetta iniziare a sbattere le uova all’interno della fontana e piano piano aggiungere un po’ di farina all’impasto fino a che tutta la farina si sia “bagnata”.
  4. Proseguire ad amalgamare la massa con le mani. Ruotare e schiacciare energicamente. Se risultasse troppopieni dura, aggiungere un po’ d’acqua. Continuare così per circa 10 minuti. L’impasto deve risultare omogeneo, liscio e elastico (più o meno come il pongo).
  5. Lasciare riposare la massa coperta da un canovaccio per 15 minuti.
  6. tagliare un pezzo della massa e ricoprire la restante massa. Con il pezzo tagliato usare la “nonna papera” per appiattirlo facendo varie passate sempre più sottili. continuare così fino ad esaurire l’intera massa.
  7. qui si decide che forma si vuole dare alla pasta per esempio:
    1. tagliatelle: tagliare le sfoglie a circa 20cm e passarle nell’apposito attrezzo per le tagliatelle;
    2. noddles (o capelli d’angelo): tagliare le sfoglie a circa 20cm e passarle nell’apposito attrezzo per i capelli d’angelo;
    3. pasta ripiena (vedi apposite ricette).

NOTA: si può conservare la pasta in freezer fino a 6 mesi. Quando la si usa, bisogna versarla nella pentola con l’acqua bollente ancora congelata.