Arrosto di noce di vitello al vino rosso

Arrosto al vino rosso

Arrosto al vino rosso


  • Difficoltà: 4 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando si prepara: per il pranzo della domenica
  • Come si gusta: con vino rosso e formaggi

  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Tempo di cottura: 80 minuti
  • Ingredienti per 4 persone:
    • Una noce di vitello (un chilo circa)
      Un bicchiere di vino rosso
      Brodo di carne
      Una noce di burro
      2 cucchiai di olio evo
      Farina
      Un rametto di rosmarino
      Una foglia di alloro
      Uno spicchio d’aglio
      Origano qb
      Sale qb
      Pepe qb

    Preparazione:

    1. Legare la carne (o farsela legare dal macellaio).
    2. Spolverare la carne e massaggiarla con sale e pepe e origano.
    3. In una pirofila o casseruola (che poi andrà in forno) aggiungere l’olio, il burro e lo spicchio d’aglio intero.
    4. Accendere la fiamma 🔥 alta e inserire la carne. Farla rosolare qualche minuto su tutti i lati, in modo da sigillarla per farle conservare i liquidi.
    5. Aggiungere la foglia d’alloro e il rosmarino. Aggiungere anche il vino rosso. Sfumare.
    6. Togliere l’aglio. Aggiungere 2 mestoli di brodo e infornare a 180°C per 70 minuti. Girare la carne frequentemente e qualora mancasse liquido, aggiungere del brodo.
    7. Terminata la cottura, far riposare l’arrosto per 10 minuti.
    8. Rimettere la pirofila o casseruola con il liquido di cottura della carne sul fuoco a fiamma bassa, aggiungere un po’ di farina per addensare la salsa. Mescolare per qualche minuto.
    9. Affettare l’arrosto e metterlo in un vassoio. Aggiungere un po’ di salsa di vino e il resto della salsa versarlo in una salsiera da servire con l’arrosto.

    Note: la noce di vitello è detta anche girello ed è ideale per gli arrosti per la sua forma. Nulla vieta però di usarlo anche per creare delle fettine da grigliate o cuocere tipo pizzaiola.

    Variante dei saltimbocca di vitello, con crema di cipolla, salvia e pomodorini

    Variante dei saltimbocca di vitello, con crema di cipolla, salvia e pomodorini
    Variante dei saltimbocca di vitello, con crema di cipolla, salvia e pomodorini

    • Difficoltà: 4 su 5
    • Origine: Roma
    • Quando si prepara: sempre
    • Come si gusta: una cena in famiglia

    Tempo di preparazione: 20 minuti

    Tempo di cottura: 20 minuti

    Ingredienti per 2 persone:

    • 200g di carne di vitello tagliata a fettine sottilissime
    • una decina di foglie di salvia
    • una foglia d’alloro
    • mezza cipolla
    • una dozzina di pomodorini ciliegino
    • olio evo qb
    • sale qb
    • basilico in polvere qb
    • 5/6 fette (della dimensione delle sottilette) di scamorza
    • 5/6 fette di prosciutto cotto
    • stuzzicadenti
    • 50ml di latte
    • 100ml di vino rosso
    • Farina qb

    Preparazione:

    1. Mettere da parte 2 o 3 foglie di salvia per guarnire il piatto. Tritare le altre foglie.
    2. Stendere tutte le fettine su una spianatoia e tagliare le fette di scamorza e le fette di prosciutto cotto della dimensione delle fettine, lasciandole però più piccole di circa un centimetro per lato.
    3. Spolverare le fettine con un pizzico di sale e di salvia tritata.
    4. Adagiare sopra ciascuna fetta un pezzo di formaggio e successivamente un pezzo di prosciutto.
    5. Arrotolare le fettine e bloccarle con lo stuzzicadenti.
    6. Passare i saltimbocca creati nella farina (senza esagerare).
    7. Tritare la cipolla e tagliare a metà i pomodorini.
    8. In una padella versare un filo d’olio e la cipolla tritata. Accendere a fuoco medio e far rosolare la cipolla per 5 minuti.
    9. Successivamente aggiungere i pomodorini e lasciar cuocere per altri 5 minuti.
    10. Aggiungere la salvia tritata rimanente e i saltimbocca, versare il vino e sfumare per 5 minuti.
    11. Aggiungere il latte e lasciare cuocere per altri 5 minuti (se la bagnetta risultasse troppo asciutta, aggiungere un po’ d’acqua).
    12. Salare, se necessario.
    13. Disporre i saltimbocca in un piatto da portata, spolverare con del basilico in polvere e decorare con le foglie di salvia intere.

    NOTA: i saltimbocca originali prevedono il prosciutto crudo e nascono a Roma, ma sono presenti anche nella cucina popolare di Svizzera, Spagna e Grecia.