Vellutata di asparagi

VEGETARIANO 🌱

vellutata di asparagi

  • Difficoltà: 2 su 5
  • Origine: Italia 🇮🇹
  • Quando si prepara: Quando fuori fa freddo
  • Come si gusta: in una ciotola sul divano, con il plaid e la tua serie favorita

Tempo di preparazione10 minuti
Tempo di cottura20 minuti
ingredienti8 persone
acqua900ml
burro110g
asparagi450g
patateuna di grandezza media
porri2
panna da cucina200ml
saleun cucchiaino
olio evoun filo

Preparazione:

  1. Pelare la patata 🥔 e tagliarla a cubetti e mettere da parte.
  2. Lavare e tagliare gli asparagi a pezzetti e mettere da parte.
  3. Affettare i porri (solo la parte bianca) e mettere da parte.
  4. In una pentola ampia e alta versare il burro 🧈 e i porri affettati. Cuocere a fuoco lento per 2 minuti.
  5. Aggiungere l’acqua e la patata tagliata a cubetti e gli asparagi fatti a pezzetti, portare a ebollizione e cuocere per 15 minuti a fuoco medio. Mescolare di tanto in tanto.
  6. Aggiungere la panna e il sale 🧂. Cuocere altri 2 minuti.
  7. Versare il composto in un frullatore e frullare tutto fino ad ottenere una crema omogenea.
  8. Versare su un piatto o una ciotola, condire con un filo d’olio a crudo e servire.

NOTA: l’asparago è una verdura che fa benissimo alla salute, è antiossidante, anticellulite, protegge la pelle e ti fa andare al bagno. Non bisognerebbe mai farlo mancare nella dieta, almeno tra marzo e maggio.

Farro al pesto di sedano

VEGETARIANO 🌱

Farro al pesto di sedano

  • Difficoltà 3 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando di prepara: con il bel tempo
  • Come di gusta: da soli, ma anche in compagnia

Tempo di preparazione10 minuti
Tempo di cotturacirca 20 minuti
Ingredienti4 persone
Per il Farro
farro350g
cipollamezza
olio evoun cucchiaio
sale, pepeq.b.
Per il Pestosegui la mia ricettaPesto di Sedano

Preparazione:

  1. Versare il farro un una pentola, ed aggiungere acqua 3 volte la quantità di farro.
  2. Tagliare la cipolla in 2 o in 4 e aggiungerla alla pentola.
  3. Aggiungere un pizzico di sale e l’olio.
  4. Accendere il fuoco a fiamma alta e appena bolle abbassare la fiamma per far sobbollire il farro.
  5. appena l’acqua evapora del tutto, spegnere il fuoco, pepare leggermente e mettere da parte.
  6. Preparare il pesto di sedano seguendo la questa ricetta
  7. Unire il pesto al farro e mescolare bene.
  8. Spolverare con del formaggio grattugiato e servire

NOTA: Il pesto di sedano si può fare per non buttare le foglie di sedano in quanto per tutte le ricette dove c’è il sedano, viene quasi sempre usato solo il gambo. Il farro invece è una buona alternativa al riso.

Minestrone di verdure

VEGANO 🌱

Minestrone di verdure
Minestrone di verdure 🍅 🌶

  • Difficoltà: 2 su 5
  • Origine: Italia
  • Quando si prepara: quando fuori fa freddo
  • Come si gusta: con tutta la famiglia

Ingredienti4 persone
unacipolla rossa
mezzoporro
unacarota
2 spicchiaglio
mezzobroccoletto
3patate
un gambosedano
un ciuffoprezzemolo
2zucchine
2pomodori insalatari
unpeperone
q.b.olio evo, sale

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Preparazione:

  1. Lavare tutte le verdure
  2. Pelare la carota 🥕
  3. Tagliare il broccoletto, il sedano, i pomodori 🍅 e il peperone a pezzetti
  4. Tritare la cipolla 🧅 grossolanamente
  5. Tagliare il porro a rondelle
  6. Tagliare la carota e le zucchine a quadretti
  7. Affettare l’aglio
  8. Pelare e tagliare le patate 🥔 a cubetti e metterle in acqua
  9. In una pentola capiente, versare un filo d’olio e aggiungere la cipolla e l’aglio. Soffriggere per 10 minuti a fuoco basso
  10. Aggiungere il porro, il sedano, il peperone e le patate, versare acqua fino a coprire le verdure. Chiudere con il coperchio e cuocere per altri 10 minuti
  11. Aggiungere le zucchine e i broccoletti, aggiungere altra acqua fino a coprire le verdure. Chiudere con il coperchio e cuocere altri 10 minuti
  12. Aggiungere i pomodori 🍅 ‘e il prezzemolo, aggiustare di sale. coprire con il coperchio e cuocere altri 10 minuti
  13. Servire ben caldo

NOTE:

Il minestrone nasce dalle famiglie contadine povere ed è nato per poter usare la verdura avanzata e magari un po’ “arrapacchiata”, per non buttarla via.

Danubio (salato)

bollito di manzo
danubio salato

  • Difficoltà: 4 su 5
  • Origine: Napoli
  • Quando si prepara: in occasione di feste
  • Come si gusta: assolutamente da strappare con le mani, in compagnia di amici

Tempo di preparazione: circa un’ora

Tempo di cottura: 25 minuti

Ingredienti per 1 Danubio:

  • 25g Lievito di birra (un cubetto)
  • 500g di farina manitoba
  • Zucchero
  • Acqua
  • Sale
  • Burro
  • 2 uova
  • Latte
  • Scamorza, fontina
  • Prosciutto, salame, pancetta

Preparazione:

  1. Versare nella planetaria la farina, il lievito sbriciolato, lo zucchero, l’acqua, l’uovo e il latte. Far partire la planetaria a media velocità con il gancio e lasciare che gli ingredienti si mescolino per circa 10 minuti.
  2. Tagliare il burro a pezzettini piccoli. Iniziare ad aggiungere, con la planetaria in movimento il burro un pezzetto alla volta, aspettando che ogni pezzetto si inglobi all’impasto completamente. Terminato il burro, aggiungere il sale e lasciare girare ancora per 30 secondi.
  3. Prendere l’impasto ed effettuare la “pirlatura ” (generare una sfera girando l’impasto su di un piano, spingendo verso il basso con le dita durante la rotazione).
  4. Versare un po’ di farina in una ciotola e appoggiarci la “palla” ottenuta. Coprire con della pellicola e lasciare riposare in forno spento, ma con la luce accesa e una ciotola con dell’acqua per circa 15 minuti.
  5. Intanto tagliare il formaggio e gli affettati a cubetti.
  6. Prendere un pezzo di impasto di 25g e creare delle “rondelle” con le mani, aggiungere un po’ di formaggio e un po’ di affettato e chiudere l’impasto creando una pallina. Creare tante palline fino a finire l’impasto.
  7. In una teglia rotonda foderata con della carta da forno, adagiare le palline, partendo dal bordo e metterle una vicina all’altra. Finito il primo cerchio continuare facendo altri cerchi verso l’interno.
  8. Lasciare lievitare per un’altra ora e poi infornare con forno già caldo a 180°C per 25 minuti.
  9. Servire su un piatto da portata. Ogni commensale strapperà una pallina con le mani.

NOTA: sapevate che il nome originale era Buchteln e comparve a Napoli negli anni ’20 grazie a Giovanni Scaturchio, un pasticcere di origine calabrese. Qualcuno dice pero’ che la comparsa del Danubio risale ad ancora prima, durante il regno dei Borbone, quando nel 1768 il Re Ferdinando IV prese in sposa Maria Carolina D’Asburgo-Lorena, che portò con se dei cuochi viennesi, che fusero la cucina austriaca con quella napoletana con quello che prese il nome appunto di DANUBIO.

Spezzatino di salsiccia con piselli

Spezzatino di salsiccia con piselli

Spezzatino di salsiccia con piselli


  • Difficoltà: 2 su 5
  • Origine: nord
  • Quando si prepara: d’inverno, ma anche quando ne hai voglia
  • Come si gusta: da solo come pietanza, ma anche con la polenta come piatto unico

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di salsiccia
  • 600g di salsa di pomodoro
  • 300g di piselli lessati
  • Uno spicchio d’aglio
  • Una foglia d’alloro
  • Sale qb
  • Pepe qb
  • Un cucchiaio di olio evo
  • 50ml di vino bianco

Preparazione:

  1. Tagliare la salsiccia a pezzi e metterla da parte.
  2. In una padella aggiungere l’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato e accendere il fuoco.
  3. Appena l’aglio soffrigge versare la salsiccia spezzettata e lasciare soffriggere per 2/3 minuti.
  4. Sfumare con il vino bianco.
  5. Aggiungere la salsa di pomodoro, versare i piselli, la foglia d’alloro e aggiustare di sale e pepe.
  6. Lasciare cuocere per una quindicina di minuti con il coperchio, mescolando di tanto in tanto.
  7. Servire con dei crostini di pane o meglio, sopra una fetta di polenta.

Fiambre

Fiambre

Fiambre


  • Difficoltà: 4 su 5 
  • Origine: Guatemala, Centro America
  • Quando si prepara: Tutti i Santi
  • Come si gusta: freddo

Tempo di preparazione: 1 giorno e mezzo

Tempo di cottura: 1 ora (in totale, circa)

Ingredienti per 10 persone:

  • 250g di piselli lessati
  • 250g di fagiolini tagliati a julienne
  • 250g di corazón de palomitos
  • 250g di mais lessato
  • 100g di salsa mostarda
  • 50g di salsa inglese
  • 3 barbabietole già cotte tagliate a cubetti di circa 6mm
  • mezzo cavolo cappuccio tagliato a julienne
  • una decina di cavoletti di bruxelles tagliati a metà
  • 4 carote tagliate a julienne
  • 2 cipolle tagliate a julienne
  • un peperone tagliato a julienne
  • 4 gambi di sedano tagliati a julienne
  • aceto di vino bianco q.b.
  • olio evo (abbondante) q.b.
  • 5 o 6 foglie di alloro
  • 4 rametti di timo
  • 20 uova
  • 250g di fave lessate
  • sale q.b.
  • un cucchiaino di zucchero
  • capperi sciacquati
  • pannocchiette sott’aceto tagliate a metà longitudinalmente
  • olive verdi tagliate a metà longitudinalmente
  • cipolline sott’aceto
  • 4 sardine tagliate a julienne
  • cetriolini sott’aceto tagliati a metà longitudinalmente
  • un broccoletto tagliato a pezzi
  • mezzo cavolfiore tagliato a pezzi
  • 250g di tonno all’olio d’oliva in scatola
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 250g di prosciutto cotto tagliato a striscioline
  • 250g di salame tagliato a striscioline
  • 250g di mortadella tagliata a striscioline
  • 6 würstel tagliati a rondelle
  • una confezione di salamini tagliati a rondelle
  • una gallina o petto di pollo
  • 4 salamelle 
  • 250g di salsiccia
  • 250g di salsiccia piccante
  • 200g di formaggio fresco (tipo primosale) tagliato a cubetti
  • 200g di sottilette tagliate a striscioline
  • 200g di sottilette cheddar tagliate a striscioline
  • una lattuga romana (da cui ricavarne le foglie singole)
  • 100g di parmigiano grattugiato
  • Un peperoncino o pomodorino (per il centro del piatto)

Preparazione:

  1. PREPARAZIONE DEGLI INGREDIENTI CRUDI O GIA’ LESSATI:
    1. Lavare e tagliare, come indicato negli “ingredienti” le verdure, i würstel e i formaggi.
  2. PREPARAZIONE DEGLI INGREDIENTI COTTI:
    1. Cuocere le uova e lasciare raffreddare. Una volta fredde tagliare 10 uova a rondelle e ricavare il rosso dalle altre 10. Mettere da parte.
    2. In una pentola mettere a bollire in acqua salata la gallina o pollo per 30 minuti. Tirarlo fuori dalla pentola e lasciarlo raffreddare. Una volta freddo sfilacciarlo con le dita e mettere da parte. Tenere l’acqua di cottura.
    3. In un’altra pentola mettere a bollire in acqua salata il cavolo cappuccio e la cipolla per 5 minuti. Scolare e lasciare raffreddare.
    4. Nella stessa pentola lessare i cavoletti di Bruxelles, i fagiolini e le carote per 6 minuti. Scolarli e lasciarli raffreddare.
    5. In una pentola mettere a bollire in acqua salata le salamelle, la salsiccia e la salsiccia piccante per 20 minuti. Scolare e lasciare raffreddare. Una volta fredde tagliare tutto a rondelle e mettere da parte.
  3. PREPARAZIONE DEL CALDILLO (LA SALSA):
    1. Mettere in una ciotola tutti i liquidi degli ingredienti in scatola (tranne quelli dei sott’aceto).
    2. Unire un po’ dell’acqua utilizzata per cuocere la gallina o il pollo (circa 300ml).
    3. Aggiungere i 10 rossi.
    4. Aggiungere la mostarda.
    5. Aggiungere un ciuffo di prezzemolo.
    6. Aggiungere una manciata di capperi.
    7. Aggiungere un qualche goccia di salsa inglese.
    8. Aggiungere il timo, le foglie d’alloro, sale, pepe e un cucchiaino di zucchero.
    9. Frullare tutto fino ad ottenere una salsa non troppo liquida.
    10. In una pentola grande unire tutte le verdure cotte e crude, tranne il broccoletto, il cavolfiore e i sott’aceto.
    11. Aggiungere circa 100g di olio evo è un cucchiaio di aceto.
    12. Unire la salsa ottenuta precedentemente e mescolare.
    13. Conservare in frigo, chiuso ermeticamente, per una notte.
  4. ASSEMBLAGGIO DEL PIATTO:
    1. Prendere un vassoio grande da portata e adagiargli sopra le foglie di lattuga (questa sarà la base).
    2. Aggiungere metà del caldillo.
    3. Guarnire con la carne.
    4. Successivamente con l’affettato.
    5. Poi con il pesce.
    6. Versare l’altra metà del caldillo.
    7. Continuare a comporre il piatto con olive, striscioline di cheddar e di sottilette, i sott’aceto, il broccoletto e il cavolfiore e qualche foglia di prezzemolo.
    8. Chiudere la guarnizione spolverando con del parmigiano grattugiato.
    9. Al centro del piatto mettere un peperoncino o un pomodorino o la testa di un peperone.
NOTA: i commensali si serviranno da soli prendendo un po' di fiambre 
dal vassoio partendo dal basso (come se si stesse prendendo una fetta
di torta). Solo così potranno assaporare tutti i gusti insieme.

Arancine di riso classiche

Arancine di riso classiche

Arancine di riso classiche

Tempo di preparazione: 2 ore

Tempo di cottura: 20′ (per la cottura del riso) + 30′ (per la cottura del ragú) + 30′ (per la frittura degli arancini)

Difficoltà: 🍝🍝🍝🍝

Ingredienti per circa 30 arancini:

  • 1kg di riso per arancine (o carnaroli)
  • 250g di carne tritata di suino
  • 250g di carne tritata di manzo
  • 500g di passata di pomodoro
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 3 mozzarelle
  • 90g di burro
  • 12 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 bustine di zafferano
  • 200g di piselli fini freschi
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe
  • 6 uova
  • Pan grattato
  • Olio di semi
  • Una foglia d’alloro

Preparazione:

  1. In una pentola capiente versare il riso e ricoprirlo con 2 volte e mezzo d’acqua. Aggiungere un filo d’olio evo e accendere il fuoco a fiamma alta. Appena l’acqua inizia a bollire, abbassare la fiamma e cuocere il riso fino a che l’acqua sparisce del tutto (circa 20 minuti).
  2. Nel frattempo, in una ciotola versare metà del burro, 3 tuorli d’uovo (mettere da parte gli albumi), 3 cucchiai di formaggio grattugiato e lo zafferano. Mescolare bene il tutto.
  3. Quando il riso è cotto, versare il composto appena fatto, aggiungere il restante burro, aggiungere il restante formaggio grattugiato, mescolare tutto fino a che tutto il riso diventi giallo. Versare il riso in una spianatoia ed aprirlo per permettere che si raffreddi.
  4. In una padella capiente versare un filo d’olio e accendere il fuoco a fiamma media. Versare la carne tritata e rosolare per qualche minuto. Appena cambia colore aumentare la fiamma e sfumare con il vino bianco. Appena il vino è sfumato versare la salsa di pomodoro, salare, pepare, aggiungere la foglia d’alloro, abbassare la fiamma e cuocere per circa 20 minuti. Aggiungere i piselli e cuocere le altri 10 minuti.
  5. Nel frattempo tagliare la mozzarella a dadini.
  6. Appena la carne è cotta versarla su un vassoio e aprirla per farla raffreddare.
  7. In una ciotola sbattere le uova rimanenti e gli albumi avanzati, e in un altra versare il pan grattato.
  8. Iniziare a comporre gli arancini. Mettere un po’ di riso su una mano creando una “scodella”. Aggiungere 2 cucchiaini di ragù ed un paio di cubetti di mozzarella. Aggiungere altro riso sopra in modo da chiudere il ripieno in una palla grossa quanto un’ arancia. Passarla nell’uovo e poi nel pan grattato.
  9. Ripetere il punto 8 fino a esaurimento degli ingredienti.
  10. In una pentola versare abbondante olio di semi e accendere il fuoco. Quando l’olio è bollente immergerci gli arancini (pochi alla volta) e friggerli per circa 40/50 secondi.
  11. Servire caldi o tiepidi.

Piadina integrale senza strutto

Piadina integrale senza struttoTempo di preparazione: 40 minuti

Tempo di cottura: 4 minuti

Ingredienti per 8 piadine (4 persone):

  • 500g di farina integrale
  • 300ml d’acqua
  • Un cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio evo

Preparazione:

  1. In una planetaria (o ciotola), unire tutti gli ingredienti. Mescolare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo (circa 10 minuti).
  2. Lasciare riposare l’impatto per circa 30 minuti avvolto nella pellicola.
  3. Dividere l’impasto in 8 parti uguali e fare di ciascun pezzo una pallina.
  4. Su una spianatoia, con l’aiuto di un matterello, appiattire le palline, che si allargheranno fino alla dimensione di un piatto da portata e uno spessore di circa 2 millimetri.
  5. Mettere una padella sul fuoco e quando diventa calda mettere a cuocere, una alla volta, le piadine ottenute precedentemente. Cuocerle circa 2 minuti per lato.
  6. Condire a piacimento.

Pache

Pache Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: 90 minuti

Ingredienti per circa 15 paches:

  • 1 spicchio d’aglio
  • Foglia di banano divisa in 15 pezzi da 20×25 cm circa
  • 1/2 cipolla
  • 3 peperoni verdi
  • 1 peperone rosso o giallo
  • 600g di salsa di pomodoro
  • Olio evo q.b.
  • Aglio in polvere q.b.
  • 100g di burro fuso
  • Cipolla in polvere q.b.
  • Pepe q.b.
  • Un dado di pollo
  • 3kg di patate
  • Una tazza di mazeca
  • 1 petto di pollo

Preparazione:

1. In una pentola mettere lo spicchio d’aglio, la cipolla e i peperoni verdi. Il tutto tagliato grossolanamente. Aggiungere 2 bicchieri d’acqua e lasciare lessare per circa 10 minuti dal momento della bollitura.

2. Una volta cotte le verdure, frullarle e metterle da parte.

3. In una padella aggiungere la salsa e le verdure appena lessate e frullate. Aggiungere un cucchiaio d’olio, un pizzico di aglio in polvere, un pizzico di cipolla in polvere, un pizzico di sale e il dado di pollo. Lasciare cuocere per circa 5 minuti da quando inizia a bollire.

4. In una pentola piena d’acqua mettere a cuocere le patate. Lessarle per 25 minuti da quando bolle l’acqua. Successivamente scolarle, sbucciarle e schiacciarle in una ciotola.

5. Unire un po’ d’acqua alla mazeca (in modo tale da rendere la consistenza come di sabbia bagnata). Unire la mazeca alle patate schiacciate. Aggiungere un pizzico di sale e mescolare per amalgamare il tutto. Aggiungere il burro fuso e mescolare.

6. Unire all’impatto la salsa fino ad ottenere un impasto molto denso e arancione.

7. Tagliare dei fogli di alluminio della dimensione delle foglie di banano lasciandole leggermente più grandi (circa un centimetro per lato). Tagliare il petto di pollo in striscioline, così come tagliare in striscioline il peperone rosso o giallo.

8. Costruire il pache:

  • Su un pezzo di carta alluminio adagiare una foglia di banano;
  • Aggiungere un paio di cucchiai di composto, inserire nel centro un pezzo di pollo e un pezzo di peperone;
  • Arrotolare usando la foglia di banano e comprimere leggermente e chiudere con l’alluminio nel senso del rotolo e ripiegare i lati su se stessi (cercare di chiudere più ermeticamente possibile). Andare avanti fino ad esaurimento del composto.

9. Quando tutti i “pacchetti” saranno pronti, metterli in una pentola capiente e ricoprirli d’acqua. Mettere a cuocere per un’ora da quando l’acqua bolle, con il coperchio.

10. Lasciare riposare per farli rassodare un po’ e servire.

Cavolfiore lesso gratinato al prosciutto

Cavolfiore lesso gratinato al prosciuttoTempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti + 10 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • Un cavolfiore
  • 200g di prosciutto cotto
  • Un ciuffetto di prezzemolo
  • Una cipolla bianca
  • Pepe qb
  • Sale qb
  • Formaggio parmigiano grattugiato qb
  • Curcuma qb

Preparazione:

Pulire e tagliare la cipolla in 4. In una pentola mettere il cavolfiore e la cipolla. Riempire d’acqua fino a coprire il cavolfiore. Aggiungere un filo d’olio è un pizzico piccolo di sale. Mettere a cuocere. Quando l’acqua bolle lasciate cuocere per 10 minuti.

Nel frattempo, tagliare il prosciutto a dadini e tritare il prezzemolo.

Una volta cotto il cavolfiore, scolarlo e tagliarlo a pezzettini, mettetelo in una pirofila e aggiungere il prosciutto, il prezzemolo. Tagliare la cipolla a pezzetti e aggiungerla. Salare, pepare. Aggiungere un pizzico di curcuma. Mescolare. Aggiungere un filo d’olio e terminare con una spolverata abbondante di formaggio.

Mettere in forno preriscaldato a 200ºC per 10 minuti. Servire aggiungendo al piatto ancora un filo d’olio a crudo.